Sei mai caduto vittima di una crypto - truffa?

Succede, e quando me lo raccontano, fatico a sbollentare la rabbia. Con un po' di conoscenze sulle criptovalute, qualche competenza linguistica e del buon senso, molte truffe si possono tranquillamente evitare. Il settore delle crypto sta conoscendo importanti sviluppi sia nel mondo, sia in Italia (app della Banca Sella, investimenti delle Poste Italiane), ma la maggior parte delle persone rimane ignara ed è su questo che contano i truffatori.

Ecco un esempio accaduto poco tempo fa

Security Token Offering è un sistema per raccogliere finanziamenti per nuovi progetti o start-up tramite il rilascio di token digitali (valori in crypto). Il 50% delle PMI è alla ricerca di finanziamenti e le banche non stanno fornendo risposte adeguate. Security Token Offering sono una cosa seria: Zurich Stock Exchange ha creato una piattaforma specifica per le STO, la tedesca BitBond STO ha attirato centinaia di investitori da quasi 90 paesi e offre finanziamenti grazie ai token digitali.

Un promettente progetto nel settore di energie rinnovabili e di telecomunicazione

Il progetto che vi racconto è tuttora attivo. Una società fondata sul diritto Lussemburghese chiede di aderire alla propria Security Token Offering.

  • Settore di attività: energie rinnovabili e tecnologie di telecomunicazione.

  • Prezzo di ogni singola azione: 100€, accessibile praticamente a chiunque.

  • Scopo: finanziare l’acquisto del 100% di azioni di due aziende nei paesi baltici. La prima è un “parco eolico altamente efficiente”, la seconda è una telco (società di telecomunicazioni) “in forte espansione”.

La promozione avviene tramite il sito e tramite una società situata in Svizzera. Il presidente della società propone una call su zoom per “trovare le sinergie”. Le STO sono obbligate a fornire il white paper, vale a dire un documento che descriva il progetto. Nel loro caso si tratta di un file word di 40 pagine in inglese e in tedesco. Quanti italiani leggono attentamente un progetto in inglese? Nessuno di quelli che avevano già investito.

I vantaggi della lettura di un white paper

Il presidente, un ultrasessantenne con qualche capello bianco e un sorriso aperto ci racconta le storie dei propri successi. Primo errore: non ricorda o non ha letto il proprio white paper e così dice che la telco baltica è di proprietà della nuova società lussemburghese. Se lo è, perché sta lanciando una STO per acquistare il 100% delle sue azioni? La nuova società nel settore di energie rinnovabili e le due aziende baltiche di cui dobbiamo acquistare le azioni hanno tutte lo stesso proprietario. A… allora il presidente aveva ragione, ma… perché dobbiamo ricomprarla qualcosa che è già di proprietà?

Il “presidente” annuncia con orgoglio: le autorità del principato di Liechtenstein hanno approvato il progetto, è una chiara conferma che credono nel suo potenziale. Nel white paper le Autorità scrivono:

The Financial Market Authority of Liechtenstein only approves this Prospectus as meeting the standards (…) Such approval should not be considered as an endorsement of the Issuer. L'Autorità per i mercati finanziari del Liechtenstein approva il presente Prospetto solo in conformità agli standard (...) Tale approvazione non deve essere considerata come una garanzia nei confronto dell'Emittente.

Cerchiamo informazioni sulla telco: ha un sito composto da 1 pagina web e risulta che abbia 3 dipendenti. Il “presidente” si affretta a spiegare che in realtà fa parte di una grande S.p.A. con un altro nome. Sul web non esiste, ma…. passano 4 ore dal colloquio e magicamente il vecchio sito scompare, mentre appare la S.p.A.. Una delle sue pagine è dedicata alla nostra telco che risulta una società del gruppo. Guardiamo bene il sito:

  • È totalmente in inglese, operando sui mercati dell’ex URSS ci aspettavamo che fosse in russo e nella lingua natia della repubblica baltica

  • Manca il bilancio, il modello organizzativo 231/01, il codice etico e l’Organismo di Vigilanza. Sono obbligatori per le S.p.A.

  • Mancano riferimenti ai partner e ai progetti realizzati. Le pagine sono corrette ma molto scarne

  • Usando gli strumenti di analisi del web troviamo l’effettiva data di aggiornamento del sito: poche ore prima

Ora guardiamo la società nel settore delle energie rinnovabili con un “parco eolico altamente efficiente”, che distribuisce l’energia in tutta EU tramite il mercato Nord Pool.

  • Il suo nome non si trova da nessuna parte

  • Proviamo a scriverlo in cirillico e troviamo … un promettente olio biologico da cucina

  • Sul sito del settore, riferito a quella regione e redatto in lingua russa, nessuna traccia delle fiorenti attività del parco eolico.

Vediamo le basi che hanno portato a sviluppare il progetto?

Leggiamo nel white paper: Il fattore fondamentale nelle telecomunicazioni è il cambiamento tecnologico. La telco “si considera lungimirante…” Infatti: “le entrate principali sono generate dal traffico vocale ma ora seguito anche dal traffico SMS, l'Emittente prevede di aumentare sostanzialmente il traffico SMS nei prossimi anni perché il margine di profitto per il traffico SMS è superiore a quello del traffico vocale”. Una domanda ingenua: chi usa ancora gli sms? La banca, la pubblica amministrazione, le società di marketing. Persino il medico di famiglia preferisce comunicare via WhatsApp! Ma niente paura, la nostra telco compete nel mercato globale e "per altre società è un obiettivo irraggiungibile eguagliarla senza diventare leader del calibro di British Telecommunications o Telecom Italia.”

Una raccomandazione

Mentre ufficialmente le criptovalute vengono denigrate, gli Stati, le banche, le multinazionali, stanno investendo da almeno 4-5 anni. Oggi qualcosa comincia a trapelare ma la maggior parte delle persone non se ne accorge. Speriamo che non arrivino troppo in ritardo …

Non giudichiamo il settore crypto in base alle azioni dei criminali che fanno scalpore!